Archivi categoria: Le caratteristiche del mediatore

Le caratteristiche del mediatore

Ho spiegato cosa sia la mediazione tra pari e l’importanza di insegnare ai bambini e ragazzi la mediazione come metodo per risolvere le proprie controversie.

Vi ho illustrato quali possono essere i diversi ruoli del genitore-educatore che vuole insegnare a mediare e abbiamo iniziato a vedere qualche piccolo esercizio-gioco per iniziare a mediare.

A mio parere il miglior insegnamento è l’esempio pratico.

Prima di insegnare a mediare, dovete voi stessi essere mediatori. Insomma, dovete dare il buon esempio!

Ma quali sono le caratteristiche di un mediatore o un conciliatore? 

  • NEUTRALE : non prende le parti di nessuno nella disputa e non ha interessi personali nella disputa
  • OTTIMO ASCOLTATORE: è attento non solo alle parole ma anche al linguaggio del corpo e ai messaggi che le parti mandano con i loro atteggiamenti
  • EMPATICO: riesce a mettere le parti a proprio agio e gli fa sentire che le comprende; è realmente impegnato ad aiutare le parti a trovare una soluzione
  • PROFESSIONALE: prende le parti sul serio, rispetta le parti, si prepara
  • CREATIVO: aiuta le parti a fare il brainstorming per trovare più soluzioni alternative alle loro parti
  • PERSUASIVO:  è abile nel persuadere la parti a essere flessibili e a raggiungere un compromesso
  • PAZIENTE : segue le parti con l’intento di trovare una soluzione dall’inizio della disputa ed è disposto a riascoltarle più volte
  • FLESSIBILE: è abile nell’adattare le tecniche e i processi di mediazione, negoziazione e comunicazione efficace a seconda dei bisogni delle parti.

Avete queste caratteristiche? Volete sviluppare queste abilità?

Volete insegnarle ai vostri figli?