Archivi categoria: La conciliazione online

LA CONCILIAZIONE ONLINE

Vorrei prendere in considerazione una particolare tipologia di conciliazione: quella online ( online dispute resolution).

Questo tipo di conciliazione offre senza ombra di dubbio dei notevoli vantaggi, soprattutto quando le parti si trovano geograficamente distanti o quando la controversia riguarda transazione commerciali internazionali:

  • le parti non si devono spostare per incontrarsi, dunque non ci sono costi;
  • vengono superati i limiti e le problematiche legate alla giurisdizione competente, in quanto alla conciliazione si applicherà il regolamento del provider ODR scelto dalle parti, senza necessità di applicazione di leggi o norme di singoli Stati.

 

Ma come funziona la conciliazione online?

Il funzionamento è quello della c.d negoziazione cieca.

Una parte richiede la conciliazione al sito web del provider che contatta l’altra parte.

Ogni parte ha un numero limitato di inserire proposte di risoluzione ( di carattere meramente economico) che l’altra parte non vede. Sarà il programma informatico del provider a rilevare il delta che intercorre tra l’offerta di una parta e la domanda dell’altra fino a che la distanza tra le due non sia un valore inferiore al 15% pertanto la conciliazione viene interrotta e viene fornito il valore medio di risoluzione della controversia.

Un esempio lo potete sperimentare su www.cliknsettle.com

Balza subito all’occhio il fatto che non c’è la presenza del conciliatore! 

In effetti questo meccanismo è efficace per le transazioni commerciali, ma là dove vi siano interessi delle parti che non siano puramente economici, incontra un grosso limite.

Alcuni provider danno la possibilità di richiedere l’intervento di un conciliatore per ovviare a questo limite.

 In questo modo, si ritorna al classico funzionamento e il tutto si concretizza in una sorta di audio-video conferenza tra le parti e il conciliatore che possono comunicare via mail o con web cam.

 

Questo tipo di conciliazione online è utilissima anche per le transazioni commerciali che avvengono su internet. Alcuni operatori che vendono prodotti su internet, primo tra tutti ebay si sono muniti di questo strumento per risolvere le controversie con gli utenti. Offrono gratuitamente un servizio che mette le parti in relazione e poi a pagamento le parti possono richiedere l’intervento di un conciliatore. 

Vedi ad esempio il sito www.risolvionline.it

www.ebay.com

www.squaretrade.com

Il vantaggio di questi nuovi servizi di conciliazione, oltre al fatto di evitare tempi e costi di cause avanti a Tribunali, a volte difficilmente individuabili  se trattasi di situazioni transfrontaliere, è quello che possono essere attivati 24 ore su 24 e soprattutto, non incontrano le barriere spaziali che non vanno sottovalutate.

A mio parere questo tipo di conciliazione si svilupperà moltissimo nei prossimi anni, proprio per i vantaggi che ho descritto. Pensate di poter risolvere una controversia comodamente seduti a casa propria senza perdere tempo, soldi!