Archivi categoria: La conciliazione in ambito turistico

LA CONCILIAZIONE IN AMBITO TURISTICO

La procedura della conciliazione rappresenta uno strumento estremamente efficace per la composizione amichevole dei contenziosi, sia tra imprese sia tra imprese e consumatori o utenti: esso infatti consente ai soggetti coinvolti di gestire il problema e di raggiungere una soluzione stragiudiziale soddisfacente per tutti.

 

Volo aereo in ritardo? Hotel non all’altezza rispetto a quanto prenotato su catalogo? Servizio scadente?

 

La conciliazione sbarca anche nel settore turistico!

 

Queste e altri inconvenienti  possono capitare durante la vacanza e possono far sorgere controversie tra operatori del settore turistico e utenti.

Molte volte le controversie possono risolversi con buona volontà e collaborazione, ma quando non è possibile, è consigliabile percorrere la strada della conciliazione.

In tempi brevi e a costi contenuti, avvalendosi dell’esperienza di conciliatori che gestiscono il problema non solo sotto gli aspetti normativi, ma tenendo in considerazioni anche gli aspetti psicologici legali al sorgere di un contenzioso in occasione della vacanza, è possibile comporre la vertenza cercando la soluzione migliore al problema.

 

La conciliazione è possibile grazie agli accordi che le Camere di Commercio, sede naturale della conciliazione, hanno stipulato con associazioni  di categoria del settore turistico.

 

L’esperienza è in atto presso la camera di commercio di Venezia oppure quella di Torino.

 

Per maggiori informazioni se siete stati in Piemonte conciliazione.consumatori@to.camcom.it o sul sito www.to.camcom.it/conciliazioneturismo

 Anche la Camera di Commercio di la Spezia ha siglato dei protocolli e prevede una specifica conciliazione in materia turistica, si veda www.sp.camcom.it

 Lo stesso avviene in altre parti d’Italia, soprattutto quelle più vocate al turismo. Si vedano infatti anche le camere di commercio di Livorno, Massa Carrara, Lecce.