Archivi categoria: Consigli per la scelta del corso

ALCUNI CONSIGLI PER CHI SI APPRESTA A FARE UN CORSO DA MEDIATORE

A seguito di alcune segnalazioni, che mi sono arrivate via mail o tramite commenti al blog, di comportamenti “sospetti” di alcuni organismi di mediazione, vorrei richiamare ancora una volta la vostra attenzione sulla scelta del corso da seguire per diventare mediatori.

Ottimi consigli sono presenti sul sito dell’A.N.P.A.R- Associazione nazionale per l’arbitrato e la conciliazione relativamente ai corsi di formazione, da cui traggo fonte e che vi riassumo:

-Diffidate da enti di solo formazione che promettono iscrizione a organismi di conciliazione non facente parti della loro organizzazione ( potete chiedere copia dell’accordo e verificare)

-Leggete attentamente il regolamento dell’organismo

-Accertatevi che l’ente formativo abbia come minimo 5 formatori e almeno 1 responsabile scientifico di chiara fama ed esperienza in materia di mediazione, conciliazione o risoluzione alternativa delle controversie, che attesti la completezza e l’adeguatezza del percorso formativo e di aggiornamento biennale sia dei mediatori che dei formatori

-Chi frequenta un corso di 50 ore con ente senza le garanzie di cui sopra potrebbe vedersi non riconosciuto l’attestato conseguito.

-Dovete possedere i titoli per frequentare un corso formativo altamente specializzato di 50 ore, con ente iscritto nell’Elenco, presso il Ministero della Giustizia e superare la prova finale di valutazione.

-Dopo il superamento della prova finale di valutazione il candidato, deve Iscriversi – per essere designato, a risolvere controversie- ad un organismo, pubblico o privato – presso il quale deve svolgersi il procedimento di conciliazione – disposto a far svolgere la tua opera o il tuo servizio nell’organismo o comunque nell’ambito del procedimento di conciliazione.

-Fare un corso,senza la possibilità successiva di essere iscritto ad un organismo di conciliazione è come non averlo fatto.

Mi raccomando! Fate attenzione! Come tutte le cose che creano un business, c’è chi se ne vuole approfittare a discapito di altri.

Se volete fare segnalazioni, condividere dubbi o esperienze scrivete pure!