BOCCIATURA DELLA CORTE COSTITUZIONALE


Volevo esimermi dal commentare immediatamente il comunicato stampa della corte costituzionale, ma non ce la faccio!

E sì! Perchè è di un comunicato stampa che stiamo discutendo…non di una sentenza! Ricordiamocelo!

Non ricordo di altre sentenze anticipate con comunicati stampa… e voi?

L’esigenza era forse più mediatica che chiarificatrice non credete? Forse quelle due righe sono un po’ sibilline e nella sentenza leggeremo altro? Un vizio di forma dell’eccesso di delega? Possibile? Probabile?

Io direi di aspettare pazientemente la sentenza e rimandare le decisioni e dichiarazioni drastiche , polemiche, esultanze a dopo la sua pubblicazione.

Il mio pensiero rimane immutato.

La Mediazione -obbligatoria o no- è la via migliore per affrontare e risolvere i conflitti.

Deve continuare, da parte di chi ci crede e ci ha sempre creduto, l’impegno a diffondere una cultura che si basi su un approccio conciliativo nell’affrontare i problemi anziché un approccio volto all’affermazione assoluta del propria ragione e l’alienazione dell’altro ( che qualche illuso si permette di chiamare giustizia!).

Se il testo della sentenza confermerà l’incostituzionalità della mediazione obbligatoria, mi auguro solo che questo periodo di “obbligatorietà” sia servito a far conoscere ed apprezzare la mediazione. In particolare, nel mio piccolo mi auguro che quelli che si sono seduti obbligatoriamente davanti a me e si sono alzati non solo con un accordo ma con un’esperienza positiva, la raccontino  agli amici, ai parenti, ai colleghi avvocati!

 

7 risposte a “BOCCIATURA DELLA CORTE COSTITUZIONALE

  1. Grazie ! Sono pienamente d’accordo con te ! Mentre esultano, gli avvocati dimenticano che non è la mediazione obbligatoria ad essere incostituzionale ma è il decreto legislativo che era priva di delega…
    Non dobbiamo mollare, prima o poi tutti capiranno che la mediazione è LA soluzione giusta per risolvere i conflitti…

  2. Credo fortemente in questa legge e sono convita che chi fa questo mestiere con vero senso di conciliare persone aziende efamiglia trovi il coraggio di dire e fare che questo strumento e valido economico e veloce.

  3. Concordo! Il punto é che ora i cari colleghi avvocati, i dinosauri, stanno diffondendo dappertutto notizie faziose e menzogne a più non posso. Ma cos’é un covo di serpi? Avevo commentato su leggioggi.it, per far capire a una collega che cosa é la mediazione, visto che ho notato, tra l’esultanza generale, una grande ignoranza in materia, ebbene il mio commento non é stato pubblicato! Perché a favore della mediazione, perché ho detto la verità, perché ho detto che é solo un comunicato stampa, che non ha dichiarato nulla sul merito, ma fatto notare solo un vizio procedurale del decreto legge. É inaudito! Cos’é una dittatura messa in atto dell’Oua? Farò battaglia fino a che avrò fiato in gola!
    Comunque qui c’é un interessante articolo del presidente dell’Anpar, http://www.confinionline.it/ShowRassegna.aspx?Prog=31136 lo userò nelle mie arringhe pro mediazione. Scusatemi ma odio le bugie, soprattutto se sostenute in massa allo scopo di confondere l’idee, é una dittatura!

  4. Sono d’accordo che bisogna aspettare perché non è possibile che la Mediazione finisca qui e sono convinto che ciò non accadrà, ma una considerazione su quanto è successo è bene farla: voglio aggiungere il mio sdegno contro uno “Stato” che si prende gioco dei propri cittadini, quante aspettative, quanti investimenti ma soprattutto quanti sacrifici, anche economici, da parte di giovani che speravano di aver trovato una loro strada professionale! Quanti soprusi, l’ultimo,da me conosciuto, è la selezione per mediatori della Camera di Commercio di Roma le cui prove inizieranno lunedì 29 p.v. per partecipare alle quali è stato fatto pagare 121,00 Euro a 158 partecipanti per 25posti, naturalmente il bando è ante sentenza (nell’allegato la la lettera che ho scritto per chiederne la restituzione).
    Personalmente dopo aver fatto tante mediazioni in cui si presentava solo la parte istante, ritengo che togliere l’obbligatorietà può essere un bene per la mediazione, ne faremo sicuramente meno ma saranno delle vere Mediazioni. Per ora coraggio!
    ALLEGATO: Lettera indirizzata a camera Arbitrale di Roma e Isdaci.
    Alla luce della sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato la mediazione obbligatoria dichiarando illegittimo il D.Lgs 28/2010, mi chiedo che senso ha la selezione le cui prove dovrebbero iniziare lunedì prossimo.
    Ciò naturalmente per due ordini di motivi: la prima è che il test scritto avrebbe come argomento principale della prova una legge, con tutta le seguenti normative modificative ed esplicative, dichiarata illegittima e pertanto non più applicabile; la seconda che in questa fase e salvo futuri aggiustamenti legislativi, la mediazione sarebbe soltanto facoltativa, con la conseguente flessione delle domande di mediazione e quindi la contrazione delle possibilità di lavoro per i mediatori. Questo soprattutto alla luce del pagamento (già effettuato) di 121,00 Euro che, se già aveva destato qualche perplessità, ad oggi sembra veramente un sopruso che va ad aggiungersi a tutti quelli già subiti per pagamento di corsi, tempo sprecato, ecc.
    Pur capendo che la responsabilità dell’accaduto non può essere addebitata alla Camera di Commercio di Roma e con tanta comprensibile amarezza, invito gli Istituti in indirizzo a valutare la situazione e se del caso a restituire la somma già pagata.
    In attesa di un Vs/ riscontro invio i migliori saluti.
    Giancarlo Borsoi

  5. ….e proprio dalla pubblicità che fa la mediazione che si comprende non solo la sua totale inutilità ma anche il danno che crea…in poche mosse e diventi mediatore…ma fatevi un piacere trovatevi un lavoro vero no a cercare di fare quello che fanno gli avvocati tutti i giorni senza averne neanche le basi…

  6. Caro Luca, consentimi di dissentire se non altro per il tono che trovo alquanto offensivo e denigratorio.
    Perchè generalizzi?
    Probabilmente molti tuoi colleghi, se non tu stesso, “con poche mosse ” vi siete improvvisati mediatori…
    Sappi però che tra i mediatori c’è chi ” le basi per fare quello che fanno gli avvocati tutti i giorni ” le ha antisismiche ed in mediazione si è formato con molte, molte mosse.
    E allora, mi chiederai: perchè difende la mediazione?
    Perchè ci crede fortemente !
    Forse non ha la capacità di fare l’avvocato?
    Chissà, probabilmente non ha sufficiente pelo sullo stomaco.

  7. Quindi, alla luce dei fatti, suppongo sia inutile frequentare i prossimi corsi di 50 ore per diventare mediatore civile? Grazie in anticipo a chiunque mi risponderà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...