IL DECRETO SVILUPPO PUNTA SULLA MEDIAZIONE


Ancora una volta viene sanzionato l’atteggiamento ostile alla mediazione!

Il decreto sviluppo 83 del 26 giugno 2012 stabilisce che salta l’equo indennizzo per chi rifiuta senza motivo la proposta di mediazione.

In pratica non ha diritto all’indennizzo dal processo troppo lungo la parte  -anche se vittoriosa- che senza motivo ha rifiutato la proposta di conciliazione formulata  nel corso di una procedura gestita da un Organismo accreditato presso il Ministero della Giustizia, se in giudizio ottiene  una sentenza di contenuto equivalente a quello proposto con la mediazione.

Quest’ipotesi è contemplata in un elenco nel decreto-legge sulla crescita studiato  al fine di ridurre le spese per lo Stato che dovrebbe per l’indennizzo introdotto con la c.d. legge Pinto.

Tra le altre ipotesi, la  norma in questione esclude l’indennizzo se in sede di mediazione la parte interessata ha rifiutato un accordo e se il provvedimento che conclude il processo svolto dopo il fallimento della mediazione, è dello stesso tenore dell’accordo rifiutato.


Una risposta a “IL DECRETO SVILUPPO PUNTA SULLA MEDIAZIONE

  1. vorrei tanto sapere perchè nessuno si vergogna di questa mostruosità giuridica, a cominciare dal caro guardasigilli che di giustizia non ho ben capito se ne sa qualcosa, quanto vi conviene che questa, reitero, mostruosità, sia obbligatoria? quante società di capitali sono sorte per fregare i cittadini? La giustizia non si può MAI privatizzare e questo dovrebbe essere un principio sacrosanto chiaro a tutti. Non si discute sull’istituto se adirvi fosse facoltativo!!! ma imporre è diverso, molto diverso, è un diktat

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...