3 domande sulla Mediazione On Line a Emanuele Pucci, AD di Teleskill Italia


Torno sull’argomento della mediazione on line perchè secondo me sarà il futuro di chi vuol fare mediazione.

Alle domande di mediazionetrapari ha risposto Emanuele Pucci.

Emanuele è un imprenditore laureato in Economia e Commercio. Ha conseguito master e specializzazioni in Qualità Aziendale, Controllo & Finanza, Formazione ed è dottore commercialista, iscritto all’albo. Nella sua carriera ha sempre unito attitudini gestionali e operative, ricoprendo ruoli di responsabilità in progetti dedicati al mercato della pubblica amministrazione. Tra le sue caratteristiche c’è la capacità di raggiungere traguardi ambiziosi in ambiti differenti: dal turismo alla finanza, dalla gestione documentale alla formazione, dall’innovazione tecnologica alla creazione di sistemi a valore aggiunto per le imprese. Dal 2007 ricopre la carica di CEO in Teleskill, società con sedi a Roma, Milano e Londra, un’azienda che oggi collabora con clienti di ogni dimensione in Italia e nel mondo. Emanuele Pucci crede fermamente nella comunicazione e nella condivisione del sapere ed è impegnato anche socialmente ricoprendo quest’anno la carica di Presidente del Rotary Club Roma “Leonardo Da Vinci”. Il suo motto: “Nihil difficile volenti” è un chiaro messaggio di determinazione e volontà di affrontare le sfide sempre più complesse e le opportunità meravigliose che oggi internet offre a persone e società.

D: Teleskill Mediazione On Line. Che cosa puoi dirci riguardo a questo progetto?

R: L’obbligatorietà della mediazione su settori importanti come i condomini e le assicurazioni, ha reso necessario lo sviluppo di una soluzione verticale per consentire alle parti contendenti di tentare di risolvere le proprie divergenze a distanza. Questa nostra innovazione evita, infatti, la contemporanea presenza delle parti contendenti e del mediatore, favorendo la realizzazione di mediazioni con in gioco valori, che non invogliano a spostamenti fisici.

 D: Quali sono i vantaggi immediati della Mediazione On Line?

 R: Mediazione On Line Teleskill consente un incontro virtuale tra il mediatore, che si posizionerà al centro, le parti ed eventualmente gli avvocati delle parti. Il sistema Teleskill, consente di completare il processo di mediazione con l’eventuale firma digitale delle parti del verbale di mediazione proposto. Il sistema si integra con le API (Application Program Interface) con tutti i software di gestione amministrativa utilizzati dagli enti, consentendo una gestione unica del processo ed un ingresso automatico degli attori in Single Sign On. Nel portale di gestione torneranno i tracciamenti delle presenze delle singole parti nelle singole stanze di mediazione.

Questo sistema permetterà di risolvere il problema fin qui verificatosi, ovvero quello del 65% delle mediazione non realizzate a causa dell’assenza delle parti.

 D: Ed è anche in linea con il nostro sistema normativo?

R: Certamente. Il sistema è stato progettato sulle norme tecniche emesse dal ministero di Giustizia. L’esecuzione della mediazione on-line riflette in modo assolutamente analogo il processo di mediazione presenziale, grazie alla possibilità del mediatore di effettuare incontri separati con le parti (ed eventualmente con i propri avvocati), caricare file come lettere, foto di danni o video, e visualizzarli in diretta.

Su www.teleskill.it trovate ulteriori dettagli.

 

3 risposte a “3 domande sulla Mediazione On Line a Emanuele Pucci, AD di Teleskill Italia

  1. Mi pare che un organismo accreditato possa compiere mediazioni on line per non oltre il 30% delle sue mediazioni totali. Ci deve essere qualcuno presente fisicamente(responsabile dell’organismo) a garantire il tutto: sessioni congiunte e non congiunte?. On line possono essere mediatore, le due parti, l’organismo in 4 luoghi diversi???? non credo.

    • La Mediazione On Line è un argomento nuovo su cui è naturale porsi domande e curiosità. Allego l’e-mail del Dott. Pucci, CEO di Teleskill, che è disponibile a rispondere in modo specifico su questo tema: epucci@teleskill.net

  2. Si fa tutto on line, come dire, “in diretta”, ma a distanza. Parti e avvocati saranno collegati ad un pc da dove è loro più comodo, ad esempio: lo studio dell’avvocato. Il sistema è facile da applicare, non richiede installazioni di software, né di essere “maghi” del computer.

    Il mediatore può condurre fasi di conciliazione separatamente con ciascuna delle due parti e poi re-includere tutti quando è il momento. Ci si possono scambiare files: le parti possono condividere, visionare e approvare documenti, foto e filmati. Si formalizza quindi la mediazione attraverso la firma digitale contestualmente all’accordo, evitando incontri per una successiva sottoscrizione.

    Inoltre, Mediazione On Line Teleskill può essere facilmente integrato ai software di gestione dell’Ente di mediazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...