L’EMPATIA DEL MEDIATORE


Il venerdì è giornata di storielle su cui riflettere nel week end!

In una fredda giornata d’inverno un gruppo di porcospini si rifugia in una grotta e per proteggersi dal freddo si stringono vicini. Ben presto però sentono le spine reciproche e il dolore li costringe ad allontanarsi l’uno dall’altro. Quando poi il bisogno di riscaldarsi li porta di nuovo ad avvicinarsi si pungono di nuovo. Ripetono più volte questi tentativi, sballottati avanti e indietro tra due mali, finchè non trovano quella moderata distanza reciproca che rappresenta la migliore posizione, quella giusta distanza che consente loro di scaldarsi e nello stesso tempo di non farsi del male reciprocamente” Schopenhauer

Il mediatore si dice debba essere empatico: l’empatia è quella capacità di sentire l’altro, di comprendere appieno lo stato d’animo altrui, sia che si tratti di gioia, che di dolore.

Il mediatore deve entrare in sintonia con le parti per conquistarne la fiducia e comprenderne i bisogni.

Il mediatore però non deve farsi completamente carico delle problematiche degli altri, altrimenti non sarebbe d’aiuto alle parti!

Non possiamo aiutare qualcuno che è caduto nelle sabbie mobili gettandoci anche noi nelle sabbie mobili!

La formula segreta dell’empatia potrebbe essere : vicino ma non troppo!

COMPITO PER IL WEEK END: Inserite nel motore di ricerca di google  “ test dell’empatia”, troverete numerosi siti di psicologi che offrono test on line per capire se siete persone empatiche: molto utile per comprendere se stessi e aiutare le parti in mediazione!

Una risposta a “L’EMPATIA DEL MEDIATORE

  1. giuseppe.corsi.fi@gmail.com

    ovvero:
    -La Promessa, di Durrenmatt (è uno svizzero germanofono). un commisario, dietro pressanti richieste della madre della bambina uccisa, promette solennemente di scovare il colpevole. non Vi svelo la trama: ma questa promessa diventa un’ossessione. com’è difficile il mestiere del vivere.
    – il colonnello Chabert, di Balzac. un caso di morte presunta nella Francia post-napoleonica. effetti della transazione: beh, contento lui (ovvero de l’amour)………………………….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...