ALT! MULTA SE NON TI PRESENTI IN MEDIAZIONE


Con l’approvazione della c.d. Manovra bis entrerà presto in vigore la norma che prevede la condanna al pagamento di una somma dell’importo equivalente del contributo unificato se, senza giustificato motivo, la parte chiamata in mediazione, in uno dei casi di mediazione obbligatoria, non si presenti all’incontro di mediazione.

Infatti il maxiemendamento alla manovra finanziaria di agosto, recita all’art. 35 sexies: “All’articolo 8, comma 5, del decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28, è aggiunto, in fine, il seguente periodo: «Il giudice condanna la parte costituita che, nei casi previsti dall’articolo 5, non ha partecipato al procedimento senza giustificato motivo, al versamento all’entrata del bilancio dello Stato di una somma di importo corrispondente al contributo unificato dovuto per il giudizio».

Questo significa che nell’eventuale successivo giudizio in una delle materie per cui la mediazione è condizione di procedibilità la parte che non si è presentata dovrà pagare una multa!

Mi sembra un ulteriore passo nell’ottica di non vanificare le risorse che uno strumento come la mediazione può offrire alle parti.

Partecipare a una mediazione, anche quando la propria situazione di diritto pare solida, non è segno di debolezza nè una perdita di tempo.

Le parti vengono forzatamente fatte accomodare al tavolo della mediazione ma non sono obbligate a raggiungere un accordo!

Una volta sedute, sta alla bravura del mediatore aiutarle ad ascoltarsi e confrontarsi e a valutare le reciproche alternative di soddisfazione dei propri interessi. Forse ci si alzerà dal tavolo portando a casa un accordo, forse no ma sicuramente si porterà a casa un’esperienza che sotto vari aspetti ha arricchito il rapporto tra le parti.

Credo che la mediazione debba essere al servizio dei cittadini e delle imprese e in una fase come questa, in cui ancora non si conosce bene lo strumento, farlo sperimentare il più possibile è certamente positivo.

Cosa ne pensate?

13 risposte a “ALT! MULTA SE NON TI PRESENTI IN MEDIAZIONE

  1. Assolutamente d’accordo. Speriamo che anche gli avvocati che rappresentano i loro clienti sottolineino questi aspetti ai loro assistiti!
    Buon lavoro a tutti.

  2. Concordo con il fine della nuova norma, ma ritengo che il mezzo utilizzato sia del tutto inappropriato. Probabilmente la pubblicizzazione dell’istituto sarebe stata migliore.

  3. La legge dice chiaramente che la sanzione si applica alla parte <> che non si presenta, non alla parte che sceglie di non integrare il contraddittorio sotto qualsiasi forma.
    Come la mettiamo con una s.r.l. il liquidazione o fallita che non si presenta alla mediazione? E se non si presenta il curatore fallimentare sanzioniamo pure lui?

  4. scusate nel testo precedente manca una parola: la legge parla di parte COSTITUITA che incorre nella sanzione.

  5. Ciao Alessandra, complimenti per il tuo blog!

    L’aderente compare nel 27% dei casi
    (dati del Ministero al 30 giugno 2011):

    effettivamente il rischio di vanificare le risorse offerte
    alle parti dalla mediazione appare elevato:
    qualcosa era opportuno farlo!

    Interessante anche il dato che il 58% (del 27%)
    si chiude con la conciliazione.

    Si potrebbe far meglio?

    Alla prossima
    Enrico Masini
    http://avvocati-evoluti.blogspot.com/

    • Ciao Enrico, grazie e complimenti anche a te per il tuo lavoro! Ho trovato l’ebook Mediatore efficace davvero interessante, una chicca nel panorama mediazione!Per venire alla tua domanda, si può far meglio? Si può fare molto meglio e si farà ancora di più!

  6. Ciao Alessandra, complimenti per il tuo blog!

    L’aderente compare nel 27% dei casi
    (dati del Ministero al 30 giugno 2011):

    effettivamente il rischio di vanificare le risorse offerte alle parti
    dalla mediazione appare elevato: qualcosa era opportuno farlo!

    Interessante anche il dato che il 58% (del 27%) si chiude
    con la conciliazione.

    Si potrebbe far meglio?

    Alla prossima
    Enrico Masini
    http://avvocati-evoluti.blogspot.com

  7. peppino dell'aversana

    sanzionare chi non partecipa , può essere un ulteriore stimolo a rendere efficace la mediazione ..anche se poi l’importo della sanzione non è esorbitante ..( vedi contributo unificato..circa 30 euro ..)
    saluti a tutti

  8. io ho iniziato e anche finito una mediazione, ma la controparte non si è presentata. Ho richiesto e ricevuto il verbale, ma ora: chi deve promuovere la sanzione verso la controparte?
    il mio avvocato oppure il mediatore in automatico? credo che queste siano cosa all’italiana, che non si sa mai chi e cosa deve fare.
    Personalmente credo sia utilissima questa procedura di mediazione perchè aiuta le persone a “crescere” sotto un aspetto del diritto e del senso civico.
    ma se non obbligano le parti a trovarsi non ha senso, perchè è solo un ulteriore allungamento del percorso e del tempo per la risoluzione del caso. e tutto a discapito di chi inizia la controversia. Non ha proprio senso ed è controproducente per la legge, per gli avvocati e per chi l’inizia.
    Grazie anticipatamente in caso di risposta
    Complimeti per questo sito, molto aggiornato.
    Franco da Venezia

    • Ciao Franco! Grazie a te per aver condiviso la tua esperienza! Sono contenta del fatto che sei rimasto soddisfatto dalla procedura di mediazione! Hai ragione: è un po’ all’italiana..molta confusione, ma tu hai colto perfettamente l’essenza della mediazione! La mediazione è un percorso che dovrebbe far crescere le persone verso la consapevolezza di poter risolvere da sè i conflitti, vivendo in modo più sereno e pacifico!
      La sanzione nei confronti della parte che non si presenta in mediazione verrà applicata dal giudice, nell’eventualità in cui tu con il tuo avvocato decidiate di promuovere una causa.
      L’introduzione di questa sanzione è stata fatta proprio per “evitare” che le parti non si presentino in mediazione, ma ovviamente, come tu testimoni, non le obbliga a sedersi intorno al tavolo.
      Tutta la legge sulla mediazione è sicuramente migliorabile e con l’esperienza di questi mesi penso si approderà ad alcune modifiche in tal senso! Speriamo!

      • Grazie per la risposta e, in merito alla tua ultima parte, vorrei permettermi di sottolineare che anche le persone sono migliorabili (si auspica presto) perche non dovrebbe esserlo la legge?
        Ultimamente ho avuto una brutta esperienza con un avvocato locale (Venezia) in merito alla questione della mediazione, che ha fatto finta di presentare le carte e tutto il resto e mi ha tenuto un anno in sospeso consegnandomi carte false anche con le sue firme . Questo gli e costato una segnalazione al “vostro” albo dei avvocati. Tutto questo per dire, che ci sono molto più persone per bene che truffatori e quindi bisogna avere fiducia della legge.

        Auguri buone feste.
        franco

      • mediazionetrapari

        Figurati! Proprio oggi ho pubblicato un aggiornamento in merito alla tua domanda, oggetto di futuro decreto! Concordo pienamente con tutto quello che dici: diamo fiducia alle persone e alle leggi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...