DECRETO 145: ECCO LE NOVITA’!


Dall’inizio dell’estate si parlava di un nuovo decreto recante modifiche al precedente decreto 180/2010. Ne avevo anticipato il testo in un precedente post.

E’stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale N. 197 del 25 Agosto 2011 e, dunque, in vigore dal 26 agosto il decreto 145 recante modifica al decreto del Ministro della giustizia 18 ottobre 2010, n. 180, sulla determinazione dei criteri e delle modalita’ di iscrizione e tenuta del registro degli organismi di mediazione e dell’elenco dei formatori per la mediazione, nonche’ sull’approvazione delle indennita’ spettanti agli organismi, ai sensi dell’articolo 16 del decreto legislativo n. 28 del 2010.

 Quali le novità?

  • formazione dei mediatori: per l’esercizio dell’attività di mediatore, oltre al requisito della specifica formazione e aggiornamento biennale, è stata aggiunta la partecipazione, nel corso del biennio di aggiornamento, ad almeno 20 casi di mediazione svolti presso organismi iscritti sottoforma di tirocinio assistito, che verrà consentito dall’organismo gratuitamente e secondo le previsioni del proprio regolamento
  • assegnazione dei casi ai mediatori: devono essere previsti criteri inderogabili, predeterminati e rispettosi della specifica competenza professionale del mediatore designato, desunta anche dalla laurea
  • mancata adesione della parte chiamata in mediazione: il mediatore svolge comunque l’incontro redigendo verbale di mancata partecipazione e mancato accordo
  • indennità: l’importo massimo delle spese di mediazione per ciascun scaglione potrà essere aumentato in misura non superiore a un quarto in caso di successo della mediazione; in caso di mediazione obbligatoria l’importo dovrà essere ridotto di un terzo per i primi sei scaglioni e della metà per gli altri; nei procedimenti contumaciali l’importo massimo è di € 40 per il primo scaglione e di € 50 per i successivi. Nel caso di procedimenti di valore indeterminabile, l’organismo attribuisce il valore sino a 250.000 comunicandolo alle parti.

 

Ecco il testo completo delle modifiche: DECRETO 145 

 Come potete notare, tutto il polverone sollevato dall’avvocatura circa la necessità dell’ assistenza legale obbligatoria non viene preso in considerazione. Ci dovremo aspettare ulteriori interventi legislativi?

Colpiti ancora una volta, scusate le delusione, i mediatori che vengono gravati di un’ulteriore onere non indifferente ( 20 incontri gratis!!!) e gli organismi che inizieranno a riflettere sulla convenienza economica di continuare un percorso iniziato almeno un anno fa con prospettive totalmente diverse!

Io mi aspetterei ulteriori delucidazioni dal ministero in quanto molti sono i punti da chiarire su queste modifiche: chi certifica la partecipazione a 20 incontri? Si possono fare presso diversi organismi?

Voi cosa ne pensate?

7 risposte a “DECRETO 145: ECCO LE NOVITA’!

  1. Ciao Alessandra, ho letto quanto hai gentilmente , come sempre ,
    scritto.
    Io sono contenta , anche se gli incontri non saranno retribuiti, perchè dopo tanta attesa e anche delusioni… finalmente posso iniazare a sperare!!!
    Del resto quando ho fatto pratica negli studi legali , non sono stata retribuita… oppure con un compenso minimo.
    Se quindi vi è un organismo interessato , mi candido da subito!!!! Contattatemi! doldam@hotmail.it

    Sono laureata in giurisprudenza , vecchio odinamento , all’università cattolica di milano e a chi interessasse sono iscritta alla banca d’Italia come mediatore creditizio. Ho conseguto il titolo di mediatore , presso Concilum Italia a Milano e iscritta all’organismo di conciliazione.
    Ho tanto entusiasmo e… garantisco serietà e ” riservatezza”.
    Un grazie infinito ad Alessandra , per la sua generosità, preparazione e gentilezza .E per essere sempre vicina a tutti noi!
    Dolores

    • Ciao Dolores! Grazie per le tue parole! Credo bisognerà aspettare un po’ per vedere come gli organismi organizzano questo tirocinio assistito…chi certifica la presenza del mediatore-tirocinante? ci sarà una sorta di ‘libretto dei tirocini? Firmerà il verbale di mediazione? Come sempre..tutto è da scoprire! A presto!

  2. CIao Alessandra! Hai ragione, bisogna attendere per vedere come funzionerà questo ” tirocinio assistito” …. In ogni caso, mi sembra di cogliere più chiarezza , rispetto a pochi mesi fa .. quando io solo grazie alla tua generosità , ho fatto il corso ..e ora sono un mediatore.
    Ora è tornato l’entusiasmo.. di crederci!
    Sperando di poterti incontrare.. ti dico Grazie!

  3. a me pare che ci sia una cosa non molto chiara relativamente ai requisiti dei mediatori

    «b) il possesso, da parte dei mediatori, di una specifica formazione e di uno specifico aggiornamento almeno biennale, acquisiti presso gli enti di formazione in base all’articolo 18, nonche’ la partecipazione, da parte dei mediatori, nel biennio di aggiornamento e in forma di tirocinio assistito, ad almeno venti casi di mediazione svolti presso organismi iscritti;».

    il decreto non prevede una fase transitoria per coloro che, abilitati con i corsi di 50 ore ai sensi del D.M. 180/2010 (esclusi, quindi, i vecchi conciliatori societari che avranno qualche mese per mettersi in regola), svolgono già l’attività di mediatore per cui in base al testo del decreto correttivo sembrerebbe che tutti i mediatori, inclusi quelli già iscritti negli organismi, non possano svolgere l’attività di mediatore se non posseggono oltre alla formazione di 50 ore, anche l’aggiornamento biennale oltre che naturalmente al tirocinio assistito

  4. Complimenti per l’articolo e per l’ottimo lavoro che state facendo con questo blog!! Ho letto anche questo articolo sull’argomento “Mediatore civile: designato per competenza professionale e per tipologia di laurea | Agosto 2011. Date un occhiata http://www.crownlan.eu/blog/

  5. io da mediatore che ha svolto 2 mediazioni mi chiedo:
    1) Quali sarebbero i Mediatori che possono svolgere le mediazioni cui assistere ?
    2) Quanti mediatori possono assistere ad una stessa mediazione?
    3) Contando che una mediazione comporta spesso più incontri, si tratterebbe di assistere a circa 30 incontri gratis!!!
    4) Come faranno i responsabili degli organismi ad assicurare a tutti i loro mediatori (in media 200) lo svolgimento del tirocinio?
    5) Ai fini del tirocinio, sono valide anche le mediazioni con verbale negativo per mancata adesione dell’altra parte?
    5) Visto che il requisito sembra condicio sine qua non per potere validamente esercitare, si tratta di bloccare tutti i mediatori per circa un anno, vi sembra ragionevole?
    5) Visto il requisito della specifica competenza, in poche parole solo gli avvocati potrebbero svolgere tutte le mediazioni, e i vari psicologi, ingegneri, ecc.

    • Speriamo che il Ministero fornisca le risposte alle tue domande che sono quelle che si stanno facendo in questo momento non solo molti mediatori ma anche molti organismi….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...